Infatti oggi molte aziende non possono permettersi nemmeno per pochi minuti che i propri clienti non possano accedere al loro sito. Ciò significa che la scelta di un affidabile servizio di web hosting è diventata mission-critical per la maggior parte dei proprietari di aziende.

Questo però può essere più facile a dirsi che a farsi date le centinaia di opzioni che ci sono su internet. Ma come fai a sapere se hai bisogno di spendere 10 € al mese o 100? Quello che segue sono 10 consigli, da imprenditori ed esperti, circa il tipo di domande e problemi di cui si dovrebbe tener conto prima di decidere dove ospitare il proprio sito web.

1. Supporto

Chiedetevi che tipo di supporto avete bisogno, dice Angela Nielsen presidente e direttore creativo di One Lily , un web design e società di hosting a Barstow, in California. “La cosa peggiore che può succedere per un sito web è di non essere online, o che ha un problema di e-mail”, dice Nielsen. “Nessuno può evitare difetti al 100 per cento, quindi se e quando ci si trova nel bel mezzo di un problema, è meglio avere qualcuno a cui si può telefonare per ottenere una risoluzione immediata.” Ciò significa che è bene ricercare fornitori in grado di dare un servizio di assistenza telefonica gratuita.

2. Parking Service

Scopri se si può facilmente parcheggiare altri nomi di dominio della vostra azienda. “Questo è un fattore fondamentale”, dice Beatrice Johnston, direttore di un’agenzia di branding a New York City. “La maggior parte delle società compra il proprio dominio con estensioni. Com,. Net,. Org, versioni con trattino del loro nome di dominio, con errori di ortografia e altro ancora. E’ fondamentale avere tutti questi domini per non perdere nessun tipo di traffico verso il proprio sito ma non pagarli come se fosse un hosting completo. “

3. Backup

Assicurati che il tuo servizio di web hosting fornisca backup adeguato, dice Johnston. “Una volta ho erroneamente cancellato tutta la directory blog nel mio sitoi,” dice. “Ho contattato il mio fornitore e dato che forniscono backup automatico ogni giorno, sono stati in grado di recuperare i file, e voilà, il mio blog e il contenuto era di nuovo online, come se non fosse mai successo niente.”

4. Garanzia dell’uptime

L’ultima cosa che volete per i vostri clienti è una schermata vuota quando si digita l’URL, per cui ti consigliamo di acquistare un servizio di hosting con una solida reputazione per l’uptime e la ridondanza, dice Nielsen. “Il vostro sito non può essere visto se l’host ha costantemente interruzioni del server,” dice. “Se vuoi una garanzia di uptime del 99 per cento o più. Assicurarsi inoltre che il server disponga di posizioni di backup multiple (server mirror) in modo che se il server ha un problema, ne abbiano un altro già in linea e pronto a partire.”

5. Accessibilità

Si potrebbe scoprire che alcuni servizi di hosting rendono difficile apportare modifiche al tuo sito. Se è così, evitali. “Assicurarsi che l’host che si sceglie consenta di accedere al server in modo che si possa facilmente creare nuovi account di posta elettronica, modificare le impostazioni del server, ecc”, dice Nielsen. “La maggior parte dei fornitori offrono questo, ma alcuni non lo fanno”, dice Nielsen. “Accertarsi di avere la possibilità di accedere on-line per controllare la posta elettronica da quando si è lontani dal computer, e in caso di emergenza, come quando Outlook si blocca.”

6. Blogability

Un altro punto di forza di siti di più società in questi tempi è un blog, in aggiunta ad altri strumenti di social media. Anche se non hai un blog, verifica che il servizio di hosting soddisfa i requisiti minimi per WordPress, la piattaforma di blogging di primo piano. “Tante piccole imprese stanno utilizzando WordPress per il blogging e non tutti gli hosting lo supportano ancora”, dice Nielsen.

7. Condividere o non condividere

Uno dei modi che si possono utilizzare per risparmiare soldi sul’hosting è che il vostro sito web sia ospitato insieme a decine (se non centinaia) di altri siti ed è per questo si potrebbe pagare poco per le spese di hosting. Il rovescio della medaglia, però, può essere che i problemi con uno di questi siti potrebbe portare a problemi per tutti i siti ospitati sul server, dice Roland Reinhart, proprietario del gruppo di marketing Reinhart a Bridgewater, New Jersey. “Avere un tempo di risposta per ogni sito web è fondamentale in modo che il visitatore non aspetti ore per aprire una pagina e che Google non ci impieghi troppo tempo per la visitazione del sito, cosa che determina se la vostra pagina verrà mostrato nei risultati di ricerca”.

8. Cerca componenti aggiuntivi

Anche se vi piace il prezzo di un servizio di web hosting, assicurati di sapere per cosa si sta pagando. Se stai pagando poco ma molti servizi di base non sono offerti nel pacchetto andrai a pagare molto di più quando avrai bisogno di qualcosa.

Fonte: http://www.inc.com