Siamo nel 2016, la tecnologia avanza sempre di più. Tencologia indossabile, video a 4k, monitor con display curvi, tecnlogia in 4D, macchine che si guidano da sole, stampanti 3D, robot sempre più simili al genere umano. Eppure, c'è una cosa che purtroppo non cambia col passare degli anni: l'ingenuità umana.

Nel 2015 infatti la password più utilizzata è stata, ancora, 123456, seguita dall'immancabile password. Insomma, un invito a nozze per tutti i malintenzionati che vogliono effettuare l'accesso con le nostre credenziali. La maggior parte degli hacker, anche e soprattutto quelli più famosi, non si concentrano tanto sui bug della programmazione, bensì sull'ingenuità dell'uomo. È molto più facile provare a indovinare una password piuttosto che perdere mesi a fare algoritmi complicati per trovare vulnerabilità, chiavi di decriptazione, bachi di sistema ecc.
La scelta delle password è fondamentale per garantire la sicurezza dei nostri account.

Fare password lunghe, per esempio, non serve a niente se sono comunque facili combinazioni o parole scontate, vi fanno solo perdere tempo per digitarle.

 

Da notare come nel 2015, guarda caso, nell'elenco sono spuntate password come "solo" o "starwars". Che combinazione! Non ci arriverebbe nessuno a provare queste password per rubare un account vero?

Scarica l'Infografica