Ridurre il tempo di caricamento delle pagine di un sito web da dispositivo mobile. è questo l'obiettivo che si è posta Google nel progetto Accelerated Mobile Pages Project,  anche chiamato AMP.
Nell'articolo del blog di google, la società ha annunciato di star lavorando per migliorare la navigabilità da dispositivi mobile, che sta sempre di più prendendo il sopravvento sulla navigazione da dispositivi fissi. Un caricamento lento non invoglia un visistatore a rimanere sul sito, bensì lo allontana, magari ancora prima che il sito abbia finito di caricarsi. Lo stesso vale per gli annunci pubblicitari, che spesso, essendo elementi multimediali, impiegano alcuni secondi per caricarsi. Per ovviare a questo problema, Google ha lanciato questo progetto Open Source, a cui hanno già aderito svariate aziende importanti come Twitter, Pinterest, WordPress.com, Chartbeat, Parse.ly, Adobe Analytics e LinkedIn.

Il progetto si basa su tecnologie già esistenti, e punta semplicemente all'otimizzazione del caricamento di contenuti pesanti come video, animazioni e grafici, senza contare le pubblicità mirate.

Google offre la possibilità di provare già un'anteprima di come potrebbero essere le pagine con il progetto AMP accedendo dal browser del vostro dispositivo mobile a questo link.